Roma, 12 luglio 2013

L'accorata denuncia espressa lo scorso 4 luglio, dalla FAVO (Federazione italiana delle Associazioni di Volontariato in Oncologia) in rappresentanza di oltre 500 associazioni di volontariato oncologico in merito alla ulteriore disparità che si era venuta a creare a seguito del decreto Balduzzi sulla disponibilità dei farmaci innovativi per la cura dei malati di cancro, è stata accolta dal Consiglio de Ministri appena concluso grazie al pronto interesse e alla grande sensibilità umana del Ministro della Salute on. Lorenzin. 

La FAVO esprime vivo apprezzamento per questa iniziativa governativa, auspicando una rapida approvazione in sede parlamentare, e riconosce la rilevanza del provvedimento oggi approvato, totalmente in linea con le richieste avanzate dal volontariato, sempre nel rispetto dei principi ci appropriatezza e sostenibilità, di fissare tempi brevi e certi per la autorizzazione e l'immissione in commercio dei farmaci salvavita per i malati oncologici al fine di ridurre drasticamente gli inaccettabili ritardi esistenti.

Francesco De Lorenzo
Presidente FAVO

Elisabetta Iannelli
Segretario Generale FAVO

Pin It

Hai un'associazione e vorresti federarti? Scopri come!

Scrivici