ROMA – Si è tenuta il 19 aprile 2012 alle ore 10:30 al Ministero del Lavoro, la conferenza stampa di presentazione del dépliant informativo “Patologie Oncologiche e invalidantiQuello che è importante sapere per le lavoratrici e i lavoratori”. L’opuscolo è la concretizzazione di un impegno che mai prima d’ora si è realizzato in Italia.

Il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Elsa Fornero, la Consigliera Nazionale di Parità, i rappresentanti della Federazione delle Associazioni di Volontariato Oncologico (F.A.V.O.), dell’Associazione Malati di Cancro, parenti e amici (AIMaC) e delle maggiori sigle sindacali (CGIL, CISL, UIL, UGL, CONFSAL) hanno presentato l’innovativo risultato della collaborazione fra politica, associazioni di volontariato e parti sociali nell’ambito della tutela del lavoratore: l’opuscolo informativo sui diritti dei lavoratori malati oncologici.

FAVO ed AIMaC hanno molto apprezzato le parole del Ministro Fornero per il lavoro delle associazioni di volontariato oncologico e dei sindacati coordinati dalla Consigliera di parità che, con encomiabile sensibilità e senso civico, in pochi mesi hanno realizzato l'opuscolo, definito dal Ministro “di grande importanza” per il contributo che potrà dare al cambiamento della società.

I malati di cancro e le associazioni del volontariato oncologico esprimono ampia soddisfazione per il risultato conseguito. “E' questa la dimostrazione – ha affermato l'avv. Elisabetta Iannelli segretario generale FAVO – di quanto possa essere importante il contributo della società civile per il miglioramento delle condizioni di chi affronta una malattia grave e complessa come il cancro che sconvolge non solo il malato in prima persona ma l'intero contesto familiare e sociale. Il cancro si combatte anche nei luoghi di lavoro”. “Da anni FAVO ed AIMaC – ha aggiunto Iannelli - si battono per far conoscere quali sono i diritti dei malati e le azioni di lobbying hanno portato risultati concreti come ad esempio la norma sul parti time per i lavoratori che si ammalano di cancro inserita nella legge Biagi.”

Il servizio informativo nazionale di AIMaC presente negli IRCCS ed il sistema multimediale, sito internet www.aimac.it, e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e help line 840503579, offre assistenza ed informazione gratuita ai malati di cancro su ogni aspetto della malattia e consente di essere sempre aggiornati anche sugli aspetti socio-lavorativi con il libretto “I diritti del malato di cancro”, edito da AIMaC nel 2003 e giunto quest'anno alla nona edizione.

L’iter per la domanda di invalidità civile e di handicap, le informazioni sui permessi e congedi lavorativi, il sostegno economico, i diritti dei familiari che assistono i pazienti e il lavoro stesso come causa primaria della malattia sono i principali temi affrontati dal dépliant. Questo strumento sarà gratuitamente a disposizione di ogni lavoratore, in ogni luogo di lavoro. Il Ministro ha caldamente raccomandato la più ampia diffusione del depliant e tutti i partner si adopereranno attivamente per diffondere le informazioni sulla tutela dei malati. Diffuso su tutto il territorio nazionale, il dépliant si andrà ad aggiungere all’attività informativa svolta dalle associazioni di volontariato oncologico, dai patronati, dai sindacati, dalle associazioni di categoria e, non ultimo, dagli Uffici delle Risorse Umane. I lavoratori tutti, quindi, potranno contare su una tutela in più del loro diritto ad essere informati e, quindi, dei loro diritti in caso di malattia oncologica.

Scarica l'opuscolo informativo sui diritti dei lavoratori malati oncologici

La notizia sul sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Segui la news sulla Stampa:


- Ansa

- Asca

- Adnkronos

- Il Sole 24 ore

- Libero

 

 

 

Pin It

Hai un'associazione e vorresti federarti? Scopri come!

Scrivici