FAVO – FISH e FAIP, su iniziativa dell’Associazione Italiana Stomizzati (A.I.STOM.), della Federazione Italiana Incontinenti e Disfunzioni del Pavimento Pelvico (FINCOPP) e dell’Associazione Italiana Malformazioni Ano Rettali (AIMAR), hanno ottenuto nella giornata di ieri, 31 luglio 2014, un primo incontro nella sede romana di CONSIP.

L’incontro è stato richiesto a seguito della manifestata intenzione, da parte di Consip, di indire un bando nazionale per dispositivi medici al solo prezzo più basso. Hanno partecipato all’incontro il presidente FAVO prof. Francesco De Lorenzo, il presidente FISH/FAIP l’avv. Vincenzo Falabella, il Cav. Francesco Diomede e l’avv. Marcello Stefanì in rappresentanza di Aistom/FINCOPP/AIMAR. Per CONSIP ha partecipato l’ing. Ferdinando Aureli e la Dr.ssa Roberta D’Agostino.

L’incontro è stato costruttivo e si è deciso che FAVO e FISH, in linea con quanto stabilito dal “Patto della Salute” approvato anche dalla Conferenza Stato/Regioni, stimoleranno il Ministero della Salute nel redarre delle linee guida ad hoc, a tutela dei malati di cancro, per l’utilizzo di dispositivi medici atti a garantire la migliore qualità di vita delle persone incontinenti e stomizzate, avendo in debita considerazione l’appropriatezza e l’infungibilità di tali presidi (sacche, placche, sonde, cateteri, etc.). A settembre si procederà ad ulteriori incontri per salvaguardare il “Principio della libera scelta” di questi presidi, che dai pazienti sono considerati “salvavita”.

 

Da sinistra il prof. De Lorenzo (FAVO), la dr.ssa  D’Agostino (CONSIP), l’ing. Aureli (CONSIP), il Cav. Diomede e l’avv. Stefanì (FINCOPP/AISTOM/AIMAR), l’avv. Falabella (FISH/FAIP)

foto incontro consip

 

Pin It

Hai un'associazione e vorresti federarti? Scopri come!

Scrivici