Giovedì 12 ottobre 2017, presso l’Istituto Oncologico Veneto di Padova, sono stati nominati i nuovi consiglieri del Comitato FAVO Triveneto. 

Alla presenza delle associazioni rappresentanti i pazienti, del presidente nazionale FAVO Francesco De Lorenzo, i Consiglieri del Comitato Interregionale, Bertilla Ugolin (FIN COPP Venezia), Bongiovanni Marilena (Ass. ANGOLO Friuli), Chini Massimo (FIOROT. San Fior Treviso), Silvano Fiorot (FIOROT. San Fior Treviso) Doria Nicodemo (AISTOM Venezia), Gigli Vincenzo (FIN COPP Padova), Pavan Giuseppe (A.O.I. Mutilati della Voce Padova), Zampieri Vittorio (ass. CUCCHINI Belluno), Zeni Elisa (ANVOLT Trentino), hanno nominato come coordinatore per il Triveneto, Elisa Zeni, responsabile provinciale per il Trentino di ANVOLT ONLUS (Associazione Nazionale Volontari Lotta Tumori).

Da molti anni le associazioni di volontariato in ambito oncologico si affiancano al Sistema Sanitario Nazionale nel fornire assistenza alle persone malate e alle loro famiglie. Informazione e orientamento ai servizi,  prevenzione e riabilitazione, assistenza domiciliare, hospice, sostegno psicologico e sociale, consulenza legale e azioni di promozione dei diritti dei malati sono solo alcune delle numerose attività svolte senza scopo di lucro dalle associazioni di pazienti. Per dare maggiore forza alla propria rappresentatività, la grande maggioranza delle associazioni ha avuto la capacità di abbandonare il tradizionale “isolazionismo” unendosi in una federazione (FAVO - www.favo.it) che opera a livello nazionale, dialoga con le istituzioni ed esprime una vocazione progettuale senza trascurare il contatto con la base dei suoi associati. 

Composta da oltre 500 associazioni di volontariato in oncologia, FAVO si pone come interlocutore delle istituzioni politiche, sindacali e culturali per affermare nuovi diritti a fronte dei nuovi bisogni dei malati di cancro e delle loro famiglie; sostiene il riconoscimento del ruolo centrale dei malati nella pianificazione e nei processi decisionali da parte delle strutture che erogano assistenza sociale e sanitaria; tutela i diritti dei malati di cancro a livello nazionale ed europeo; pone la riabilitazione come intervento prioritario e diritto irrinunciabile nell’ottica di un globale miglioramento della qualità della vita dei malati di cancro. 

La Federazione è gestita da un Comitato Esecutivo composto in maggioranza da malati o ex malati e può dunque essere considerata il “sindacato dei malati oncologici”, perché impegnata a tutti i livelli a difenderne i diritti. 

I Comitati Regionali FAVO

In un Sistema Sanitario Nazionale declinato su base regionale, gli importanti risultati che FAVO ottiene a livello centrale possono non bastare. Troppo spesso, infatti, le Regioni interpretano le linee di indirizzo provenienti dal Governo non nell’interesse dei malati e delle loro famiglie, ma secondo logiche di tipo economico. Ecco perché è indispensabile rafforzare l’azione di FAVO a livello regionale, affinché le battaglie portate avanti a livello centrale, e i conseguenti risultati ottenuti, trovino effettiva applicazione nel territorio, nell’interesse dei malati e delle loro famiglie. Ecco perchè è nato anche FAVO Triveneto, che comprende Trentino Alto Adige, Veneto e Friuli Venezia Giulia. L’obiettivo del Comitato è di unificare e sincronizzare le varie associazioni presenti sul territorio dedicate ai malati oncologici e di migliorare e rafforzare la collaborazione e l’interazione con le istituzioni ed in particolare con le strutture ospedaliere al fine di ottimizzare costantemente le reti oncologiche, dove già presenti, nonché costruirle ed attivarle dove invece mancano, con la consapevolezza che il malato deve essere l’unico fulcro dell’interesse da parte delle attività sanitarie. In questa occasione, grazie all’impegno preso personalmente ed istituzionalmente dalla Direttrice dello IOV, Patrizia Simionato, si è deciso di organizzare a Padova un incontro di FAVO Donna, un gruppo di lavoro composto dalle associazioni aderenti a FAVO che è dedicato a tutte le donne colpite direttamente o indirettamente dal cancro. Il gruppo, costituitosi a marzo 2017, si incontrerà a Bari il 12-13 dicembre 2017 (maggiori info).

Scarica il comunicato stampa (PDF).

Pin It

Hai un'associazione e vorresti federarti? Scopri come!

Scrivici