Grazie alle donazioni ricevute con l'sms solidale attivato dalle compagnie telefoniche in occasione della Giornata, sono stati finanziati i seguenti 8 micro progetti di 8 associazioni federate.

 

1. Baby Parking nei luoghi di cura, dell'Associazione Non Più Soli di Castrovillari. Il progetto è stato finalizzato a offrire un servizio di baby-sitting attrezzato all'interno dell'Ospedale Ferraris di Castrovillari. Il servizio vuole offrire ai genitori che devono sottoporsi ai trattamenti cure antitumorali e sono costretti a portare con sé i loro bambini, l'opportunità di eseguire le cure sapendo che i loro piccoli sono in buone mani.


2. La Casa di Andrea e di tutti i Fiorellini del mondo, progetto dell'Associazione Andrea Tudisco Onlus con sede a Roma. La Casa di Andrea, struttura che ospita nuclei familiari con un paziente oncologico in età pediatrica provenienti da fuori città, è la base dell'intervento previsto dal progetto che si propone l'incremento dei servizi offerti: una ludoteca per i bambini, trasporti giornalieri Casa-ospedali, uscite ricreative con il ludo bus.


3. La Casa di Fabrizio, progetto dell'Associazione Unione Volontari Assistenza Leucemici Emopatici e Oncologi (Univale Onlus) di Sondrio. Il progetto è stato finalizzato alla ristrutturazione e all'arredo di un immobile posto a 50 metri da uno dei quattro ospedali che fanno capo alla ASL Valtellina e Valchivenna per ospitare gratuitamente malati e famiglie.


4. In navetta per curarsi, progetto di Angolo Onlus con sede presso l'Istituto Nazionale Tumori CRO di Aviano, in provincia di Pordenone. Il progetto è stato finalizzato a garantire, e se è possibile ampliare, il servizio di navetta per i pazienti in cura al CRO e per i loro familiari, che abitano fuori dai confini regionali e necessitano di un tipo di trasporto meno faticoso di quello garantito dai servizi pubblici.


5. Per le donne colpite da tumore al seno, progetto dell'Associazione "Noi e il cancro – Volontà di Vivere Onlus" di Padova. Il progetto vuole offrire alle donne due servizi: la Consulta Maschile, uno spazio in cui i loro mariti o compagni possono confrontarsi liberamente, esprimendo le emozioni più difficili, sotto la guida di uno psicologo-psicoterapeuta, il gruppo "Crescere con Arte" in cui le donne malate possono esprimersi e comunicare attraverso numerose forme artistiche, sotto la guida di una psicologa.


6. Per i malati terminali bambini, progetto dell'Associazione Campana DO.NO. (Dolore No Onlus) con sede a Napoli e attività nel presidio ospedaliero Pausilipon nel quale è inserita la struttura di terapia del dolore e cure palliative. Il progetto ha fornito sostegno psicologico ai bambini cui vengono somministrate terapie palliative, ai compagni e ai genitori.


7. Una casa, una famiglia, progetto di AMSO Onlus (Associazione per l'Assistenza Morale e Sociale negli Istituti Oncologici) con sede a Roma presso l'Istituto Nazionale Tumori Regina Elena. Grazie a una donazione, AMSO possiede una appartamento nel centro di Roma, gestito da volontari dell'associazione nel quale vengono ospitati gratuitamente i malati indigenti in terapia day hospital e i parenti dei ricoverati presso l'Istituto. Il progetto è stato finalizzato ad assicurare alla Casa la copertura delle spese per un anno di gestione.


8. Volontari e medici per la voce, progetto dell'Associazione Italiana Laringectomizzati (AILAR Onlus) con sede centrale a Milano e 77 sedi sul territorio. Il progetto ha previsto iniziative rivolte ai medici specializzati e ai volontari laringectomizzati che si dedicano alla riabilitazione dei neo operati per favorirne il reinserimento sociale e lavorativo.

Pin It

Articoli correlati