pink day

 

Le eccellenze liguri del mondo della ricerca e della medicina  oncologica a confronto nella NON STOP televisiva organizzata dalla emittente genovese TELENORD nel mese della "PREVENZIONE DEL TUMORE AL SENO, anche se, come emerso dal dibattito, sarebbe più corretto, come ricordava sempre il prof. VERONESI ai suoi allievi,  dire della MAMMELLA.

Nel corso dell'intera giornata sono stati affontati tutti i temi che ruotano  intorno a questa grave patologia: dalla prevenzione alla diagnosi prescoce attraverso attività mirate di screening, dall'intervento chirurgico a quello di estetica ricostruttiva, dalle terapie oncologiche a quelle di mantenimento, se non addirittura di tipo preventivo.

Il tutto senza dimenticare che il PAZIENTE rimane al centro e deve essere supportato anche a livello psicologico, insieme al suo nucleo   familiare, con terapie di sostegno che possano contribuire al buon esito delle cure ed al miglioramento della qualità di vita.

Anche la ns. OdV, nata proprrio con l'bbiettivo di perseguire il benessere del paziente oncolgico,  ha portato il suo fattivo  contributo al dibattito con gli interventi del prof. Andrea DE CENSI (Direttore di Oncologia Medica dell'Ospedale GALLIERA di Genova) e Rossana CHIERI Presidente Associazione WE CARE,  già paziente oncologica. 

Per vedere il ns. intervento  https://youtu.be/DsT0pRw1AUo

DUO DI PUNTA OV

Si è tenuto lo scorso 16 ottobre il seminario informativo e d’orientamento dedicato all’Estetica Oncologica e all’importanza della prevenzione dei tumori, organizzato dall’Associazione Grace e patrocinato dal Comune di Reggio Calabria.

Leggi il Comunicato Stampa

Grace Day foto relatori

La storica emittente genovese  PRIMO CANALEhttps://www.primocanale.it/diretta.html)   nel suo palinsesto ha uno spazio dedicato al territorio ed alla promozione del dialetto genovese.

Un convegno organizzato da Ageop Ricerca 

21 Ottobre 2022 - h. 9.00-18-00  

Fondazione Golinelli, via Paolo Nanni Costa 14, Bologna 

In Italia i pazienti oncologici non hanno ancora un accesso equo alle terapie di supporto nutrizionale, fondamentali per far fronte alla cachessia. I massimi esperti italiani, con il supporto delle associazioni dei pazienti, chiedono la piena rimborsabilità dei supplementi orali in tutte le Regioni. «Così aiutiamo più persone a guarire e contribuiamo a salvaguardare le casse dello Stato»